Smoking degno di 007, occhiale da sole d’ordinanza e quell’ineffabile aria guascona. Dario Sammartino si è presentato di tutto punto all’appuntamento pokeristico più importante della sua esistenza. Sostenuto da una vera e propria torcida, che ha rievocato i mitici cori dedicati a Diego Armando Maradona, il partenopeo è riuscito a superare il primo step del tavolo finale di questo Main Event WSOP 2019.

In altre parole, Dario è tra i 5 giocatori che si giocheranno il titolo di campione del mondo. Questa notte ripartirà short stack, 5/5, con 23.1000.000 a blinds 800.000/1.600.000. 14 big blind con cui provare a fare la storia.

Ad ogni modo, Dario ha già garantito un payout da 2.200.000$!

Il racconto

Alle 03.00 della notte si ripartiva da questi stack:

Seat 1 – Hossein Ensan, Germany – 177,000,000 177 bb
Seat 2 – Nick Marchington, United Kingdom – 20,100,000 20 bb
Seat 3 – Dario Sammartino, Italy – 33,400,000 33 bb
Seat 4 – Kevin Maahs, United States – 43,000,000 43 bb
Seat 5 – Timothy Su, United States – 20,200,000 20 bb
Seat 6 – Zhen Cai, United States – 60,600,000 61 bb
Seat 7 – Garry Gates, United States – 99,300,000 99 bb
Seat 8 – Milos Skrbic, Serbia – 23,400,000 23 bb
Seat 9 – Alex Livingston, Canada – 37,800,000 38 bb

Nemmeno il tempo di calarsi nell’atmosfera che Dario fa capire di essere tutt’altro che intimorito: apertura di Skrbic, all-in per Sammartino e fold per il serbo.

Milos accusa il colpo e sarà proprio lui ad abbandonare la contesa in nona piazza, in una blind war davvero infima. Garry Gates openshova da small e Skrbic non può esimersi con A-J. Gates mostra A-Q e vince su board 1097 4 5.

Milos Skrbic chiude in nona piazza per 1.000.000$.

E’ dunque la volta di Timoth Su, che va direttamente all-in da Utg per circa 17.000.000 (17bb). Hossein Ensan chiama da big blind con A-J. Board J 55 10 5. Un altro player out! Su si dirige verso le casse per ritirare 1.250.000$.

Il programma di giornata prevede che si giochi fino a 6 left ma le due rapide eliminazioni costringono il TD Jack Effel a rivedere il plan: considerando anche la coverage di ESPN, lo spettacolo deve avere almeno una durata minima di almeno 4 ore. Si giocherà l’intero livello 38.

Nonostante uno stack che permette limitati margini di manovra, Dario si mantiene a galla grazie a qualche mossa di pura esperienza: una tribet da bottone con K-10 off va in porto. Un pot uncontested al final table del main è oro puro…

 

Alle 04:55 della notte, a pochi minuti dallo scoccare del nuovo livello, Dario perde uno spot contro il chipleader tedesco. Sammartino si limita al call preflop con A-Q sull’apertura di Ensan e chiama la c-bet su flop 7 cuori 4 fiori 9 fiori. Check to check su J fiori al turn e bet 5.500.000 per Ensan su 4 quadri al river.

“Sto pensando di chiamarti con Ace high! – afferma Sammartino“. Ensan rimane impassibile, Dario folda con non poca difficoltà, ma è la scelta giusta: Hossein aveva infatti 9-9 per un comodo set al flop.

Si sale a blinds 600.000/1.200.000, big blind ante 1.200.000. Ultime 2 ore di gioco.

Ensan, forte di una monster chipleading, continua a mettere pressione e apre con K-J off da cutoff. Nick Marchington, short a inizio FT, va all-in per 14.000.000 da bottone, Hensan chiama. Il britannico ha A-7off.

Il board J86 5 Q premia ancora una volta il teutonico. Nicholas Marchington è settimo per 1.525.000$.

6 left. In altre parole, 6-max. Dinamiche che cambiano e di cui Dario è maestro. Il count lo vede quinto in chips, ma a questo punto può succedere davvero di tutto.

In questa fase il vero protagonista, nel bene e nel male è Alex Livingston che mette a segno una serie di pot in fila per poi rendersi autore di un fold davvero discutibile. Su suo open con Q-Q da Utg seguono il call di Dario con 8-8 da cutoff e la tribet a 13.300.000 per Maahs da big blind con 10-10. Alex passa rapidamente, Sammartino ci pensa un po’ di più, ma alla fine molla la presa a sua volta.

L’epilogo del primo atto

Apertura di Ensan, flat di Maahs da bottone, all-in 28.700.000 per Zhen Cai da big blind. Passa Ensan e, dopo un rapido calcolo, chiama Maahs! E’ un coin: A-K per Cai, 9-9 per Maahs.

Flop QJ7. Turn 4. River 2.

Zhen Cai è sesto classificato per 1.850.000$.

Questa notte, stesso posto stessa ora, si riparte da qui:

1. Hossein Ensan 207,700,000
2. Garry Gates 171,700,000
3. Kevin Maahs 66,500,000
4. Alex Livingston 45,800,000
5. Dario Sammartino 23,100,000

Forza CAMPIONE!

 

 

Share This