Un winner d’eccezione per l’IPO Master dell’evento giocato in Liechtenstein: è Giorgio Soceanu, reg dell’Italian Poker Open e già finalista alla tappa da record giocata a Sanremo dove uscì in nona posizione. Stavolta, per lui, c’è il successo nell’evento più tecnico da sempre del festival. Ben 97 entries che hanno pagato il buy in da 1.100 franchi svizzeri generando una prima moneta da 24.200 Chf e quindici premi distribuiti. “Alla fine abbiamo optato per un deal a due con il runner up ma visto che avevo più chips ho voluto prendere anche il prestigioso trofeo e sono contentissimo di questa vittoria!”, ha commentato Soceanu. Il player, ottimo giocatore anche di cash game, partiva da super chip leader al final table e per lui il torneo è filato via piuttosto liscio. Per i primi due 20.370 Chf a testa con il secondo che risponde al nome di Johannes Konrad Wassmuth. 

Un successo impreziosito dalla presenta si un certo Petr Kubenka, player ceco che con questo successo raggiunge quota 400mila dollari in carriera dopo una serie di successi in quel di Rozvadov. Per lui 12.610. Poco fuori dal podio Antonio Crocetta che vince 8.970 euro. Per l’Italia anche Mario Scalia era al final table per 3.390 euro in ottava posizione e poi una coppia di ottimi players come Aris Theodoridis 12esimo per 2.320 euro e Vito Branciforte 14esimo per 2.050 euro. 

Player Premio

Giorgio Soceanu 20.370 euro

Johannes Wassmuth 20.370 

Petr Kubenka 12.610

Antonio Crocetta 8.970

Hoang Chi Quay 6.300

Arslan Aytehin 5.090

Udo Adrian Hämmert 4.120

Mario Scalia 3.390

Hao Nguyễn 2.660

Remy Bhend 2.320

Giuseppe Ditaranto 2.320

Aristidis Theodoridis 2.320

Marc Müller 2.050

Vito Branciforte 2.050

Tim Weissen 2.050

PICCOLO, GRANDE SUCCESSO ALL’IPO SUNDAY – Grande successo per il Sunday da 15000 franchi garantiti e grande successo per Nicodemo Piccolo che si porta a casa la prima moneta da 4218 franchi. L’ennesima conferma che questa trasferta in Liechstein si rivela positiva per i giocatori italiani. Oltre al trionfatore Piccolo, il quarto posto per Giuseppe Di Taranto, da 2189 franchi, il settimo per Fillo (999 franchi per lui) l’undicesimo per Leonardo Bartolone ( da 437 franchi ) il sedicesimo per Antonio Crocetta (312 franchi ) ventiquattresimo per Rinogade e venticinquesimo per Antonio Chiafala, da 249 franchi.  

Share This