San Marino – Siamo a venti players dalla bolla con 80 posizioni che si spartiranno i 348mila euro di prize pool di IPO 888Poker San Marino con l’organizzazione PkLive360.net presso la poker room dei Giochi del Titano Spa. Si corre veloci dopo neanche 4 livelli visto che si ripartiva con 216 giocatori ai tavoli sulle 756 entries totalizzate dall’evento che riprendeva dopo il lockdown che ha colpito duramente gli eventi live. 

A comandare (anche se i colpi ora si fanno violenti e potrebbe sconvolgersi velocemente il count) dovrebbe esserci Salem Issam che sfiora il milione di gettoni quando la media torneo è di poco superiore ai 300mila gettoni. Un top stack visto che troviamo sulle 700mila, oltre il doppio della media, sia Diego Raimongi che Mattia Parenti. Una bella coppia che può far benissimo nel late stage visto che il primo è una vecchia conoscenza del torneo in corso e Parenti ha sempre ben figurato qui a San Marino sfiorando ottimi premi. 

Bene anche Alberto Spigolon sulle 600mila e sempre deep dal Day1C in poi quando concorreva già per la chip leading e sulla stessa lunghezza d’onda Andrea Montanari di In the zone. Bene anche Claudio Daffinà sulle 600.000 chips.  Out dello stesso team Andrea Rossiello che è schierato all’ottimo side event da 128 entries.  

Nicola Angelini in gioco con grande concentrazione a quota 430.000 chips mentre Elisa Fabbri ha 105.000 chips e Daniele Borghi scende da 180k a 80k dopo aver perso un 80/20 e un 70/30 e anche un colpo AJ vs J9 e un 9 sul board. A metà average Fabio Mangano mentre si riporta in quota Nicola Celiberti che si riprende da una bruttissima sportellata: QQ vs 99 ma il board regala un flush all’avversario che ha la coppia inferiore. Per lui ora ci sono quasi 200miula gettoni e un piccolo sforzo da fare per andare a premi. 

Cesare Raso sta sulle 300.000, Gabriele Rossi sulle 160.000, Michael Uguccioni a quota 400.000, Riccardo Straniero a 170.000 e crolla alla stessa quota anche Roberto Napoli: da 600mila a 170mila chips visto che non ha vinto una mano dopo la pausa come racconta lui stesso. 

Simone Ferretti c’è con 550.000 chips mentre Fabio Gamba, altro chip leader di uno dei flight di qualificazione a 580.000 gettoni. 

In gioco anche Luigi Brandimarte a 349.000, Marco Regonaschi a circa 200.000 e tanti altri protagonisti ancora. 

Share This