In questi giorni vi abbiamo raccontato tutto dell’IPO che verrà, dell’IPO che sbarca, per la prima volta nella sua storia, a Nova Gorica.

Non voglio ripetervi tutte le info sul torneo, perchè ormai le conoscete alla perfezione. Preferisco ragionare sul perchè di questa nuova location che, in modo diverso, ha comunque scritto la storia del poker europeo. Oggi la ritengo perfetta, in linea con il cambiamento del mondo del Texas hold’em.

Non vi sembri la vecchia storia della volpe e l’uva. Certo, l’IPO aveva la sua casa, o forse la sua reggia, al casinò di Campione e, diciamocelo onestamente, non lo avrebbe mai abbandonato se la struttura fosse rimasta operativa. Però c’è anche da dire che oggi il giocatore cerca qualcosa di diverso, di molto diverso, rispetto al 2011, quando è nato questo grande evento, e il lustro a seguire.

Vuole ristoranti di qualità, con prezzi abbordabili, camere d’albergo all’interno della struttura e, già che ci siamo, una bella SPA dove rilassarsi con la famiglia. Tutte cose apprezzate anche ai tempi, è logico, ma in un’epoca in cui si sognava di diventare dei PRO, si analizzavano le mani per ore, e si mangiava poker, beh, non erano così fondamentali.

Ora lo sono, perchè salvo rarissimi casi, quelli che siedono ai tavoli vogliono divertirsi. Conoscono il Texas hold’em, vanno volentieri al circoletto sotto casa, e provano il colpaccio al grande evento e, ovviamente, l’IPO lo è. Sanno che toglieranno gli occhiali scuri, quei pochi che li usano ancora, e da lunedì torneranno in ufficio, con ruoli aziendali diversi. Se poi arriveranno al tv table saranno pronti a prendere un giorno di ferie e a dare il link della diretta agli amici, affinchè tutti tifino per loro. L’IPO, e non solo, sarà popolato di amatori, nel senso più positivo del termine.

Ci sarà anche qualcuno che del poker ne ha fatto un mestiere, ma troverà ossi duri e sarà una sfida difficile che non è affatto detto che li veda trionfatori. E allora tutto pronto, sapendo che basta scendere dalla camera per salutare mille amici che condividono la tua stessa passione, in un clima da villaggio vacanze. Invece della partita a calcio, portandosi a spasso le pancette, è tempo di una bella partita a poker, dove il rotolino non disturba e si può vincere una cifra importante. Dal 10 al 15 ottobre l’IPO sbarca per la prima volta nella sua storia a Nova Gorica, un posto perfetto per questo torneo nel 2019. Anche se l’IPO, bisogna ammetterlo, come un capo di classe, sta bene su tutto.

Jack Bonora

Share This