Nova Gorica – Era cresciuto in maniera costante e decisa Andreino Benelli, in questa prima parte del Day2 dell’IPO Nova Gorica. Ma, adesso, si prende quasi tutto lo stack di Andrei Roscan che prende un muro in faccia clamoroso che, però, raccontare da solo sarebbe riduttivo per lui e per Benelli. Sì, perché tra i due c’era tanta history da ieri, e anche oggi. La notizia, intanto, è che Benelli è a 1,5 milioni di chips quando la media torneo a 113left (89 a premio) è di 409.204 chips. Il livello attuale è il 6.000/12.000 prima della pausa cena e succede tutto in queste 2-3 ore.

Prima è Roscan a provocare Benelli che gioca tutte le strade e riceve una bettata “da 1 miliardo” che lo costringe al fold. E oppo gira un 6 mentre  Benelli aveva AJ senza aver hittato nulla. Neanche Roscan in verità.

Andreino, poi, 4betta Roscan che passa e gli gira 5-3 offsuited e l’astio pokeristico tra i due monta.

Si arriva al colpo decisivo. Apre i Kappa da utg Roscan, flatta Tanku sa sb e da big blind Benelli fa 115.000. 4betta stavolta Roscan per 260.000 chips e Benelli va dritto in 5bet shove per 640.000 totali! Snap gioca ovviamente il player straniero che vede girare AKs a cuori. Mano complessa preflop ma che si rivela vincente per il player toscano! Asso sul board e si vola a 1,5 milioni!

In discoteca c’erano tantissimi stack ottimi. Su tutti Mario Llapi, runner up di Andrea Shehadeh nell’IPO25, con oltre 1 milione di stack. Allo stesso tavolo c’è Gianluca Escobar a quota 700.000 chips e Aurelio Regi a 350.000. Bene anche Simone Ferretti in average a 400.000, Giuseppe Zarbo a 330.000 e un altro winner dell’IPO, Michele Guerrini a 500.000 più. Sul mezzo milione anche Ilio Nerucci mentre Aldo Cerutti, chip leader Day1B, ripartiva da 445.000 e in mezza giornata guadagna appena 10.000 chips!Colpaccio per lui, però, quello in cui setta i Jack e oppo chiude scala al river.

Resiste Alfonso Amendola, bene ancora Ivan Urbani mentre due ottimi stack sono quelli di Antonio Rutigliano sulle 800.000 e leggermente sopra Andrea Saftich, toscanaccio duro da battere. Due i colpi che lo portano così in alto nel count. Il primo vede out Gianluca Trebbi JJ vs 66 con un 6 che sembra eliminare Saftich che prende un Jack al river: “Mi sono vendicato da San Marino dove mi aveva eliminato proprio Trebbi in una bad beat”, spiega Andrea.

Poi apre TJs a fiori da utg e fatta la 3bet a 50.000 dello small blind. Flop è J10X, check, betta pot proprio Andrea e riceve i resti dello small con AA. Call e turn e river non cambiano la situazione e si vola oltre le 800mila chips.

 

 

 

Share This