Nel penultimo livello sale in cattedra Eyal Benshimon, ottimo pro di origini israeliane e reg del King’s Resort Rozvadov. Sale a 260.000 gettoni e poi con un altro colpo uncontested (quasi tutti così, in realtà), supera le 300.000 chips. Apre lui al livello 2.500/5.000 BA 5.000 e lo small blind 3betta a 28.000 gettoni. Conta il suo stack Eyal e, alla fine, decide per una 4bet di 67.000 gettoni.

Tanka Oppo e alla fine passa dichiarando: “Volevo vedere se dava un tell”. Ma Benshimon è un grande player vince l’ennesima mano uncontested. E’ salito praticamente così per tutto il torneo e opra si ritrova oltre le 300.000 chips quando, a un livello dalla fine, la media è sulle 130.000 chips. 

Colpo provvidenziale, invece, per Alessio Delfino che supera ampiamente l’average del torneo in questo momento. Apre 5.500 utg1 Delfino, 3bet dal BB per 17.500 chips, all in Alessio e call snap: QQ vs AJ e Delfino si prende prima l’Asso e poi il Jack al turn! Delfino schizza sulle 180.000 .

Risale (e poi scende con un piccolo bluff) Sasha Novitskiy che manda i resti per 80mila restanti su un pot che è il doppio e su un board che è 5-5-Q-2-2. JJ vs 44 di Davide Gnasppo Parrelli, e Sasha ritorna a due volte la media che è di 141.000 gettoni. Parrelli si accorcia poco più di 100.000 gettoni. 

Share This