San Marino – Sono 283 le entries totali del Day1E Speed con 109 players che si qualificano al Day2 che riparte alle 18 con 385 giocatori raccolti da ben 5 starting flight!  In attesa del payout ufficiale la corsa verso la zona bolla è lunghissima visto che dovrebbe risolversi intorno alla 140esima posizione. Il prize pool ha sfiorato per 1 buy in i 690mila euro su un garantito da 500mila euro di partenza. La prima moneta sarà ricchissima e il field è davvero di grande qualità. Si sono qualificati in tantissimi dal flight Speed ma ci sono molti stack short e l’inizio giornata dalle 18 sarà durissimo per molti players. 

Intanto monitoriamo un po’ i migliori stack con Angelo Mancini che vola in testa con 441.000 chips e poi un reg di IPO e i tornei italiani Martino Cito 316.000 gettoni e poi Domenico Rao con 253.000. In ottima posizione Agostino Ascone 232.500 gettoni poi Ivan Barbuto che riesce a qualificarsi a 220.500 gettoni e Antonino Calibrò centra 220.000 gettoni. Davide Pavone, finalista IPO San Marino imbusta 185.500 chips come Egidio Aragno 180.000 e Umbero Ferrauto arrivato proprio per lo Speed col rischio di perdere il torneo visto che ha smarrito per poi ritrovare quasi subito i suoi documenti, che ottiene 167.500. Si è rivisto Iacopo Brandi ai tavoli, ottimo player della prima ora del poker d’Italia nonostante la giovane età, con 137.500 e poi Antonio Brando 134.000 e Guido Pieraccini a 122.000 gettoni. 

Si qualifica all’ultimo Day anche Riccardo Saraniero con 115.000 gettoni e poi una serie di super nomi come Pasquale Braco 91.000,  Leonardo Parmiggiani 86.500, Lorenzo D’Antimi 86.000, Andrea Cortellazzi 83.000, Mario Llapi 60.000, Cecilia Pescaglini 57.000, Enrico Mosca 55.000, Predrag Budakovic 50.000, Carmelo Battaglia 49.000, Nicola Celiberti 44.500, Fabrizio Fautario 40.900,  Nunzio Vanoncini 38.000, Moreno Di Domenico 33.500, e purtroppo molto short Andrea Fossati 27.000. 

Da segnare con la penna rossa la qualificazione di Mario LLapi che si è iscritto all’11esimo livello. Per lui, finora, pochissimi minuti giocati visto che in un flight è addirittura uscito alla prima mano JJ vs set di 3 dell’avversario. 

Share This