San Marino – Fabio Mangano c’è sulle 210.000 chips a tre livelli e mezzo dal termine del Day1B quando la media è di 76.000 gettoni e le entries sono 141 totali. Al via anche il Day1C che ha già tantissimi iscritti prima dello shuffle up and deal. 

Ci sono ancora due livelli per iscriversi e il 12esimo livello che sarà l’ultimo di giornata. 

Per Mangano, habitué dell’IPO sia dai tempi di Campione d’Italia che nelle sue versioni itineranti, determinante un colpo in cui apre con 99, riceve la 3bet dall’avversario e lui gioca. 

Flop: 9A3 check, bet Fabio 7000 e call. 

Turn: carta X che apre un flush draw di cuori per l’avversario, check ancora, bet di Mangano, raise oppo, all in 3bet e call! “Aveva l’aria in mano”, commenta Mangano, che vede il suo set vincere il colpo. 

Gino Pardeschi vola sulle 170.000 chips e al suo tavolo ha combinato diversi colpi agli avversari che dicono “è lui il vincitore del torneo!”. 

Tre mani per Giuseppe Rago giocate in sette livelli “per essere in average, mai capitato – ha commentato il player – al sat ho runnato benissimo ma siamo fiduciosi anche per il flight”. 

Bene Nicola Celiberti, neo papà e oltre le 100mila chips, così come Scarcelli sulle 120.000. 

Crolla Loredano Nocentini, protagonista a gennaio sempre qui a San Marino per l’IPO, che aveva 140.000 gettoni. Poi un flush vs full house e Loredano rimane sopra average ma scende a 80.000 gettoni 

In gioco quasi in average Max Zanasi, player di ottimo livello high stakes che stava crescendo ed è stato bloccato dal lungo lockdown del poker live. 

Share This