San Marino – Un dominio che poteva essere ancor più schiacciante. Andrea Shehadeh, vincitore di IPO25 e tra i talenti più puri del poker italiano a livello nazionale, internazionale e online, chiude da chip leader al Day2 di IPO 888Poker San Marino che, dopo il turbo domenicale, ha chiuso a quota 756 entries con oltre 348mila euro in palio e 36 players che volano al Day3. “Ho runnato bene all’inizio, avevo un tavolo morbido  – commenta con noi a fine Day, Andrea – non ho viaggiato mai a 150BB e ho incontrato davvero poca resistenza al tavolo”. Di sicuro un grande rispetto per lui. Tribet, 4bet preflop e poi tanti piatti uncontested: “Da 1 milione a quota 2 milioni non ho mai girato le carte e poi ho continuato così fino a imbustare 2,2 milioni”. 

Com’è stato il ritorno ai tavoli dopo il lungo lockdown: “E’ il primo torneo che gioco dopo tanti mesi di poker online e devo dire che le maratone dei tornei più importanti sono totalmente diverse. Online fai tardissimo tutte le sere ma hai più possibilità di recuperare. Il Day1 e il Day2, specie se attaccati – analizza Andrea – sono davvero stancanti. Oggi ho visto tanti players andare su e giù per la sala a prendere caffé e anche per domani sarà durissima”. 

C’è molto da fare ma una domanda è d’obbligo, com’è questo field rispetto a quello in cui centrasti la prima piazza? “Totalmente diverso, quello fu una battaglia pazzesca”. Ovviamente è cresciuto Andrea a livelli qualitativi altissimi. 

Si riparte dai bui 10.000/25.000/25.000 e la media è 840.000 gettoni. Andrea è arrivato anche ad avere oltre tre volte la media ma comanda ancora con un ottimo stack. 

Francesco Di Domenico lo insegue a quasi 2 milioni e poi Christian Rotundo che ha “sbrodolato” un po’ proprio sul finale di giornata. Ha perso due colpi da Xu Jia Quiang che alla fine si riporta a 1,3 milioni di gettoni contro gli 1,8 del Ring Wsop Circuit di qualche anno fa.

Prima ha messo tutto su un board con due fiori pensando che Xu avesse flush draw ma aveva 10-3 contro il K3s a picche di Christian. Il nord non lo aiuta e deve pagare il raddoppio dell’opponent. 

Poi ancora Rotundo apre 50.000 da hijack e trova il call del cutoff, del bottone e del Big Blind. 

Flop:  Q103 con due picche, check, 75.000 Rotundo e gioca solo Xu dal bottone. 

Turn: 9 fiori e tutti e due fanno check. 

River: 2 picche, check, bet Xu 195.000 e semi snap call di Rotundo che vede girarsi in faccia l’A8s a picche per il colore del player da origine asiatiche. 

Bene Salem Issam che ha la solita capacità di arrivare deep nel late stage e ora deve riuscire a cambiare marcia. Può ricordarsi dei consigli dell’amico scomparso Matteo Mutti che lo staff IPO ha ricordato con lui e Umberto Sorrentino in due dediche video che trovate sulla pagina Facebook IPO Events. 

Adriano Bianco ha preso un colpone alla fine e si è imbustato 1.670.000 chips. Ma c’è tanta qualità e vi lasciamo al redraw e al count per il Day3!

Andrea Shehadeh 2.225.000 Tav. 10 Sedia 5

Francesco Di Domenico 1.980.000 Tav. 14 Sedia 4

Christian Rotundo 1.805.000 Tav.11 Sedia 3

Salem Issam 1.700.000 Tav.13 Sedia 3

Adriano Bianco 1.670.000 Tav.12 Sedia 1

Daniele Grasso 1.400.000 Tav. 12 Sedia 2

Xu Jiaquiang 1.330.000 Tav. 13 Sedia 4

Giovanni Giudice 1.165.000 Tav. 11 Sedia 1

Fabio Mangano 1.160.000 Tav. 14 Sedia 2

Domenico Colombo 1.155.000 Tav. 10 Sedia 6

Andrea Montanari 1.110.000 Tav. 11 Sedia 7

Diego Raimondi 1.100.000 Tav. 13 Sedia 2

Luigi Percossi 1.020.000 Tav. 12 Sedia 4

Alessandro Picchierri 915.000 Tav. 14 Sedia 6

Alberto Spigolon 745.000 Tav. 14 Sedia 7

Ettore Balestri 715.000 Tav.10 Sedia 7

Mario Pulcini 695.000 Tav. 11 Sedia 6

Pietro Brandimarte 660.000 Tav. 12 Sedia 3

Lorenzo Cavallini 635.000  Tav. 13 Sedia 6

Marco D’Andrea 560.000 Tav. 10 Sedia 2

Hamitaj Dritan 540.000 Tav. 10 Sedia 4

Roberto Canta 535.000 Tav. 12 Sedia 6

Mattia Parenti 480.000 Tsv. 11 Sedia 5

Luigi Brandimarte 480.000 Tav. 13 Sedia 1

Iacopo Iommi 480.000 Tav. 14 Sedia 5

Marco Gambini 470.000 Tav. 13 Sedia 5 

Andrea Bottaro 425.000 Tav. 10 Sedia 3

Marco Minerva 410.000 Tav. 11 Sedia 4

Riccardo Lombardi 400.000 Tav. 14 Sedia 1

Matteo Brunelli 395.000 Tav 12 Sedia 5

Riccardo Straniero 370.000 Tav. 11 Sedia 2

Luciano Frezza 370.000 Tav. 10 Sedia 1

Riccardi Marino 345.000 Tav. 14 Sedia 3

Nicola Celiberti 335.000 Tav. 12 Sedia 8

Gabriele Rossi 305.000 Tav. 13 Sedia 7

Sergio Festa 245.000 Tav. 12 Sedia 7

Share This