Prosegue a spron battuto il Main Event delle World Series of Poker, che poche ore fa ha fatto calare il sipario su un Day1B da 1.915 entries!

Al termine dei 5 livelli di gioco disputati sono 7 gli italiani che sono riusciti a qualificarsi per il Day2: il migliore è Alessio Di Cesare (137.500), seguito, udite udite, da Luca Vivaldi, il tournament director azzurro più famoso al mondo che ha questa volta indossato brillantemente gli abiti da player: 135.000 pezzi per lui. Subito dietro c’è anche Sergio Benso a 127.600.

Poco staccati, ma sicuramente soddisfatti di questa prima giornata di giochi, troviamo Raffaele Sorrentino, Antonio Buonanno e Marco Bognanni, rispettivamente a 94.100, 91.900 e 81.300. Chiude la truppa azzurra Antonio Patti a 10.900.

Niente da fare, purtroppo, per ‘The Italian Pirate’, Max Pescatori non è mai riuscito ad ingranare ed è stato eliminato a metà day.

Per quanto riguarda i notables, da segnalare le performance di André Akkari (103.600), Ryan Riess (89.300), Greg Raymer (73.100) e Daniel Negreanu (71.900), protagonista per larga parte del Feature Table, mandato in onda da ESPN e Poker Go. Più attardati, ma ancora in corsa Greg Merson (25.000), Chris Ferguson (36.100).

Chipleader di giornata il britannico Adam Owen, capace di chiudere a quota 351.800. Seguono, con il medesimo stack, l’israeliano Asi Moshe e Gary Blackwood a 330.200. Day1 superlativo anche per Allen Kessler (5° a 301.800) e Galen Hall (7° a 295.700).

Nel Day1C, in programma alle 21.00 italiane, prenderà via il flight più popolato, nel quale si schiereranno Dario Sammartino, Mustapha Kanit e tanti altri azzurri, tra cui Massimo Mosele che nella giornata di ieri si è assicurato il ticket vincendo un satellite da 1.000$. Forza ragazzi!

 

Photo Credits: Pokernews

Share This