Dopo il surreale Day1C di ieri, il Main Event WSOP è ripartito regolarmente nella notte per dare spazio ai player qualificatisi nei primi 2 flight. Il Day2AB vedeva dunque ai blocchi di partenza 10 alfieri azzurri; purtroppo non tutti sono riusciti a sopravvivere. Ma andiamo con ordine.

Buonanno mattatore

Nel maggio 2014 Antonio Buonanno impresse il suo nome nell’albo d’oro del poker internazionale, scrivendo una delle pagine più belle del poker azzurro dell’ultimo lustro con il successo al Main Event EPT di Montecarlo. E dopo una vittoria del genere, vorrai mica avere il braccino alle WSOP? 😉 Antonio ha fatto valere tutta la sua esperienza chiudendo come chipleader azzurro e approdando al Day3 con ben 308.400 gettoni.

Bene anche Sergio Benso che chiude a quota 135.500. Giornata piuttosto complicata, invece, per Raffaele Sorrentino che riesce a imbustare solamente 55.000 gettoni. Ancor più critico il Day2 di Silvio Crisari che lunedì sera ripartirà con appena 5 blinds: 11.400 chips per lui.

6 player out

Se Sorrentino e Crisari hanno faticato, c’è a chi è andata sicuramente peggio: Marco Bognanni, Sergio Castelluccio, Giovanni Camardella, Alessio Di Cesare, Luca Vivaldi e Antonio Patti hanno dovuto dire addio ai sogni di gloria.

Timothy Su chipleader, in 1.098 al Day3

‘MVP’ di giornata l’americano Timhoty Su, capace di costruire un castello da 791.000 gettoni. Seguono il francese Tony Blanchadin (744.500) e il tedesco Anton Morgestern (735.000), che nel Main Event 2013 dilapidò in maniera clamorosa una monster chipleading a 18 left senza riuscire a raggiungere il final table.

Day2 eccelso anche per Galen Hall, che resta nella top 10 provvisoria ed è quinto a quota 705.900 chips. Bene anche il tribraccialettato Brian Yoon (643.400), e il Main Event Champion 2018 Quin Nguyen, 15° a 602.400.

Passano anche, sopra average, Andrè Akkari, Jeff Lisandro, Shaun Deeb, Igor Kurganov, Todd Brunson e Brian Hastings. Più attardati Scott Blumstein, Isaac Baron, David Bach, Paul Volpe, Philip Hui e Allen Cunningham.

Ancora in gioco, ma decisamente bisognosi di un 2-up alla ripresa delle ostilità, altri due former main event champion quali Joe Hachem e il mitico Chris Money maker, senza il quale, probabilmente, oggi non saremmo qui a scrivere.

1.098 passano dunque al Day3, ma la vera scrematura avverrà questa notte nel gremito Day2C che vedrà impegnati ben 35 portacolori: a domani! 😉

 

Share This