Al termine del Day2C del Main Event WSOP, una certezza: Dario Sammartino è senza ombra di dubbio il miglior giocatore azzurro in questo 50° anniversario del festival.

Dopo aver centrato tre tavoli finali (uno nell’evento online) e 7 ITM per un totale di 400.000$ e rotti, il campione partenopeo ha dettato legge anche nella nottata appena trascorsa: ‘MadGenius’ è infatti riuscito a imbustare la bellezza di 522.700 gettoni, uno stack superbo alla riapertura dei giochi (il Day3 partirà alle 21.00 italiane di questa sera).

Dario distanzia con ampio margine il secondo miglior azzurro, Dario Marinelli (263.800), preparatissimo grinder che ha affinato la sua tecnica trasferendosi a Malta qualche anno fa per cimentarsi nel ‘mitico’ dot com.

Benissimo anche Gianni Petroni (179.000), anch’egli residente nell’arcipelago a Sud della Sicilia, e stacanovista in Nevada ai tavoli di cash game dal NL1000 a salire. Ottima prova anche per Max Mosele (178.500), Nicola Bracchi (137.300) e Mauro Suriano (128.400), fratello di Davide, ultimo braccialettato azzurro alle WSOP.

Oltre ai 6 già citati, ci sono altri 8 azzurri che proveranno a difendere i nostri colori questa notte: stiamo parlando di Domenico Gala, Gianluca Petrone, Massimiliano Rosi, Antonio Scalzi, Alessandro Siena, Davor Lanini, Federico Butteroni e Gabriel Iemmito [tutti gli stack a fondo pagina. ndr.].

Niente da fare per Mustapha Kanit, Luigi Curcio, Andrea Benelli, Gabriele Lepore, Antonio Barbato e altri 20 azzurri, tutti, ahinoi, fuori dai giochi e fuori dai premi.

Sfiorato il record del 2006: gli ingressi ufficiali sono 8.569

204 in meno dell’epico Main vinto da Jamie Gold. Ma per chi credeva che il poker e le WSOP non fossero più di moda c’è decisamente da ricredersi: grazie alla late reg, disponibile per i primi due livelli del Day2, il numero complessivo di iscritti ha raggiunto quota 8.569, creando un prizepool da capogiro! 80.548.600$, con 10.000.000$ tondi tondi che andranno al vincitore.

E a proposito di vincitori, passiamo alla cronaca poiché il campione in carica John Cynn è stato autore di un ottimo Day2: l’americano chiude a 248.900.

Il migliore di giornata, chipleader nell’aggregato tra Day2 AB e C è però Julian Milliard, capace di chiudere con un monster stack da ben 947.900 gettoni! Seguono Vlastimil Pustina (930.700) ed Andrew Brokos (895.400).

Alla riapertura delle buste ritroveremo anche Sam Greenwood (538.500), Jeff Madsen (488.600), Bertrand ‘Elky’ Grospellier (428,000), David ‘ODB’ Baker (418,700) e Cliff Josephy (404,000).

Tra i Big, player Out Phil Hellmuth, Men Nguyen, Jerry Yang, Scott Blumstein, Fedor Holz e Patrik Antonius.

Il count azzurro (aggregato)

Questi i 18 azzurri ancora in corsa a 2.880 left:

Dario Sammartino 522.700
Antonio Buonanno 308.400
Dario Marinelli 263.800
Gianni Petroni 179.000
Massimo Mosele 178.500
Nicola Bracchi 137.300
Sergio Benso 135.500
Mauro Suriano 128.400
Domenico Gala 104.000
Gianluca Petrone 99.400
Massimiliano Rosi 95.800
Antonio Scalzi 95.500
Alessandro Siena 56.800
Raffaele Sorrentino 55.000
Davor Lanini 53.000
Federico Butteroni 45.300
Gabriel Iemmito 32.300
Silvio Crisari 11.400

Si ripartirà da blinds 1.200/2.400, big blind ante 2.400. Forza ragazzi!

Share This