IPO 888 Autumn Series, partenza col botto per la prima due giorni

IPO 888 Autumn Series, partenza col botto per la prima due giorni

Partenza col botto per l’Autumn Edition di IPO 888Poker Online Series sulla room in questione del poker online “punto it”. 
C’è grande voglia di IPO a quanto pare, anche in vista del prossimo evento in Liechtenstein dal 7 al 20 novembre
Se la partenza non aveva portato al superamento del garantito di appena 1.000 euro, con l’arrivo del main della serata l’Event #2 Opening Event da 109 euro di buy in e 20mila garantiti, in palio sono finiti 21.400 euro grazie a 214 entries totalizzate. 
A vincere è stata pamelina2021 per 4.654 euro di premio dopo aver battuto in heads up Lucignoloxx8 per 3.317 euro. In terza piazza _Thede_ per 2.568 euro di moneta conquistata. Ben 24 premi distribuiti con Like078 player bolla in 254sima piazza. 
Bene anche il Mini Opening dal buy in di 33 euro con 2.610 euro in palio su 2000 garantiti. A vincere il Mini è stato Prtfrtn per 711 euro di prima moneta. 

Lunedì ricchissimo, invece, con i due tornei principali che raccolgono molto bene. 
Il migliore è l’event #4 il PKO 6 Max che ha raccolto 11.600 euro di montepremi per 7.000 di garantito al buy in di 109 euro. A vincere è stato Betullame con 1.319,50 euro di prima moneta e un ottima somma di taglie per 1.812,48 euro per un dominio assoluto nel torneo. Il runner up, angelosud93, non ha raggiunto neanche lontanamente queste somme fermandosi a quota 37,50 euro di Bounty e stessa prima moneta. 
In terza piazza Irakli1721 con 812 euro più265 di taglie. Segnaliamo al tavolo finale i reg Zibbibbo uscito ottavo. Per 217 euro più 93 di Bounty. Stessa moneta per Yowatchmewin per 50 euro di taglie. 

Bene ache il Mystery Bounty da 5.000 euro garantiti che alla fine ha messo in palio 7.250 euro grazie a 145 entries. Le taglie misteriose hanno premiato fragolino163 che tra premio normale e buste aperte ha vinto 938 euro, quasi come il terzo classificato e più del secondo, Zanza79 che ha ottenuto 841 euro totali. 
Trionfa, quindi caccola1993 per 1.461 euro totali e 297 di taglie. 

Da segnalare alle 17:10 tutti i giorni fino al 17 settembre il freeroll giornaliero con 42 Seat garantiti (6 per day) per l’IPO 888 Main Event Mystery Bounty del 17 settembre, appunto, da 109 euro di buy in.    

Il programma dei prossimi due giorni:

12.09.    18:30    1.500€ IPO – 888 Mystery Bounty 11    11 €
12.09.    19:30    5.000€ IPO – 888 Mystery Bounty 55    55 €
12.09.    21:00    7.000€ IPO – 888 #07 Deepstack Turbo    109 €
12.09.    21:00    1.500€ IPO – 888 #08 Micro Deepstack Turbo    11 €
12.09.    21:30    1.500€ IPO – 888 #09 Mini Deepstack Turbo    33 €
12.09.    22:10    1.500€ IPO – 888 Mystery Bounty Deep Turbo 22    22 €
13.09.    18:30    1.500€ IPO – 888 Mystery Bounty 11    11 €
13.09.    19:30    5.000€ IPO – 888 Mystery Bounty 55    55 €
13.09.    21:00.   7.000€ IPO – 888 #10 Mystery Bounty 6-max    109 €
13.09.    19:00    1.500€ IPO – 888 #11 Micro Mystery Bounty 6-max    11 €
13.09.    19:30    1.500€ IPO – 888 #12 Mini Mystery Bounty 6-max    33 €
13.09.    20:10    1.500€ IPO – 888 Mystery Bounty Deep Turbo 22    22 €

IPO 888 Autumn Series, partenza col botto per la prima due giorni

IPO sfiora le 1.000 registrazioni per il milione di gennaio 2023 a San Marino e si prepara al weekend online!

Prosegue con successo l’888Poker IPO online con la serie Deepstack andata in archivio nella serata di ieri e ci si prepara al super weekend con il main event inedito Mystery Bounty. 
Intanto corrono verso le 1.000 registrazioni le entries probabili dell’IPO San Marino da 1 milione di euro garantito che sarà organizzato da PkLive360 in collaborazione con 888Poker e, ovviamente, Euro Rounders. Addirittura l’affollamento che si sta verificando verso il Day1F potrebbe portare l’organizzazione di fermare le registrazioni gratuite prima del torneo nelle sale della Giochi del Titano. 


21:00 09.12.202 Venerdì 8.000€ IPO – 888 DeepStack Event 9-max 109 € – 8,000 €

Partiamo dal Deepstack 9 Max con l’8mila euro garantito che ha visto arrivare 105 entries per un prizepool da 10.500 euro. 
A vincere Godmode_82 per una prima moneta da 2.940 euro mentre il runner up DAYTONAGOLD per 1.963,50 euro di premio. Completa il podio ElCacciator con 1.386 euro. 
In 12 a premio e tornano a premio anche ._Eiffell_. in quarta posizione, magnosassi in quinta e SeRaisiVasco in sesta. 

19:30 09.12.202 Venerdì 4.000€ IPO – 888 Mini DeepStack Event 9-max 55 € – 4.000 €

Superato il garantito nel Mini DeepStack 9 Max con 4.100 euro a premio e un deal tra i primi due classificati 11Flophxx e italianboy18 che si spartiscono mille euro a testa e qualche spiccio. In terza piazza MKT9990 per 578,10 euro. Ancora a premio ElCacciator in sesta piazza a quota 233,70 euro tra i nove premiati. 

21:00 09.12.202 Venerdì 2.000€ IPO – 888 Micro DeepStack 9-max 11 € – 2.000 €

Duemila euro in palio nel Micro Deepstack che è finito col deal tra i primi due che hanno speso 11 euro per incassarne poco meno di 400 a testa, Denvernew e FiutoZZi. 

Gli eventi ancora da giocare:

19:30 10.12.202 Sabato 4.000€ IPO – 888 Mini PKO Event 55 € – 4.000 €
21:00 10.12.202 Sabato 8.000€ IPO – 888 PKO Event 109 € – 8,000 €
21:00 10.12.202 Sabato 2.000€ IPO – 888 Micro PKO Event 11 € – 2.000 €
20:00 11.12.202 Domenica 5.000€ IPO – 888 Mini Main Event Mystery Bounty 33 € – 5.000 €
21:00 11.12.202 Domenica 30.000€ IPO – 888 Main Event Mystery Bounty 125 € – 30.000 €
22:30 11.12.202Domenica 10.000€ IPO – 888 High Roller 250 € – 10.000 €

La vera magia di IPO siete voi poker players!

La vera magia di IPO siete voi poker players!

Qual ‘è la magia dell’IPO? La nostra intervista al ceo PkLive360.net, Andrea Rocci, si chiude così, con la sua sensazione su un evento che ha riaperto i battenti del poker live a San Marino con la vittoria di Francesco Di Domenico su 756 entries. “IPO da 10 anni ad oggi, ha avuto una crescita esponenziale e ha un wall of fame di vincitori che lo seguono ovunque, da Campione d’Italia a San Marino fino a Sanremo e Nova Gorica. E sono convinto che lo seguirebbero anche in una nuova location europea sulla quale stiamo lavorando nel medio periodo. Ecco, penso che l’affetto che questi giocatori e tutti quelli che lo amano e che sono andati itm anche solo una volta, hanno per questo evento ci fa capire quale sia la vera magia di IPO”.

Ed è questo il senso di un torneo che continua a lasciare il segno. E anche per noi dello staff media rivedere gli stessi volti che piano piano si affezionano a questo meraviglioso torneo è qualcosa di unico. Specie in questo ritorno dal lockdown rivedere Claudio Daffinà, Fernando Colazzo, Simone Ferretti, Alessandro Scermino e Luca Delfino (questi ultimi tre sono gli ultimi winner del torneo da quando ha intrapreso il format itinerante) e tanti altri ancora, è stato bellissimo. Erano mesi che non si giocava un torneo dal vivo ed eccoci ritornati in sella. La più grande soddisfazione, anche per chi lavora come dice lo stesso Rocci, è proprio vedere l’attaccamento di questi campioni ad un format così storico. A memoria personale non ricordo tornei in cui questi players sono mancati. E tanti riescono anche a centrare l’itm e comunque a dare spettacolo. Peccato per Delfino che c’ha provato tantissimo a qualificarsi per riprovare quelle emozioni uniche che dà un successo del genere. E non c’era Simone Speranza, due volte vincitore e terzo classificato proprio a San Marino, anche se ha spedito due rappresentanti della sua Academy per non mancare all’evento in qualche modo. 

Succede solo ai tornei e ai brand più importanti. L’IPO è ormai nelle agende di tutti e cerca di innovare e rinnovare nelle prossime occasioni. 

Ora era fondamentale ripartire dopo la dura crisi da lockdown. Dopo il successo di gennaio 2019 sempre a San Marino sono saltate almeno due tappe che si preannunciavano un successo tra Nova Gorica e Sanremo. Si tornerà ad ottobre, sempre nelle sale della Giochi del Titano. A breve sempre su questi canali tutti i dettagli. 

E aver visto che il filo che tiene unite tutte le edizioni di IPO grazie ai suoi protagonisti, ai tanti aficionados, habitué e chiamateli come vi pare, è la conferma più importante. 

PkLive360.net lavorerà per migliorare sempre di più l’offerta e i plus per i players. Perché la vera magia di IPO, siete proprio voi! 

IPO Story, Mathias Jordi vince l’edizione 23, quella del dominio straniero. Ma quanti notables a premio!

IPO Story, Mathias Jordi vince l’edizione 23, quella del dominio straniero. Ma quanti notables a premio!

L’IPO è stato sempre molto “international” oltre che “italian” e quella vittoria “flaggata” Svizzera di Mathias Jordi, fu una di quelle in cui i top premi del payout furono quasi tutti appannaggio dei players stranieri. In particolare i 200mila euro di prima moneta andarono a questo giovanissimo player svizzero e cash gamer di Pot Limit Omaha. Andò poi itm in un altro IPO e in altri tornei fino al 2018 ma Mathias l’aveva detto: “Il poker non è il mio unico lavoro ma più che altro un hobby molto importante, quello senza dubbio”. Ventisette anni quando vinse, trenta adesso, vinse quel torneo con una grande naturalezza e consapevolezza: “A 50 left ho capito che sarei potuto arrivare molto in fondo. Così ho deciso di chiamare i miei amici che erano qui a Campione e di rivedere le quote che avevamo swappato. Capivo che avrei potuto fare grandi cose”, commentò a caldo il player svizzero. Un successo su 1.937 entries che generarono quasi 1 milione di prize pool. Jordi era al suo terzo torneo live dal buy in superiore ai 500 euro. Alla fine questa vittoria non ha dato la svolta nella sua vita pokeristica: “Credo che continuerò a giocare Plo cash game ma parteciperò anche ad altri tornei in giro per l’Europa ma senza strafare”. Teneva i piedi per terra Jordi, ragazzo che sembrava con la ‘testa sul suo bankroll’. E così è stato. Un vincitore straniero in un final table che vedeva protagonisti solo due italiani, Francesca Pacini, uscita per prima a nove left al tavolo non televisivo e Nicola D’Anselmo, top manager ma che era reduce a quei tempi da un paio di stagioni pokeristiche ad alto livello. Dominio straniero con il runner up Bartosz Piesiewicz con 110mila euro in tasca Antoine Profit con 76mila euro in terza posizione e poi, come detto, solo quei due volti azzurri con la decima posizione conquistata da Costantino Marocchella.

Dal 12 al 17 marzo sarebbe bello rivedere Mathias Jordi all’IPO da mezzo milione di euro garantiti in quel del Perla Resort di Nova Gorica. Potrebbe essere un grande ritorno per lui e lo staff Ems lo ricontatterà per capire se sarà parte di un field che si preannuncia importantissimo.

Piccolo spoiler: le prenotazioni viaggiano molto bene e sono stati i volti noti che hanno già assicurato la loro presenza. Proprio Nicola D’Anselmo è stato protagonista di diversi flight di IPO San Marino senza riuscire, però, ad andare a premio. Peccato. Il manager d’alta finanza ha vinto oltre 430mila dollari in carriera e ci sarà, probabilmente, anche a Nova Gorica. Ha vinto tantissimo specie all’Ept ed è anche un cattivo cliente ai tavoli cash.

Altri notables a premio in quell’IPO? Beh Danilo Colomba 23esimo, Mario Perati una posizione successiva, Mirco Ferrini che poi l’ha vinto a San Marino arrivò 29esimo con Vincenzo Scarpitti 30esimo e Giuseppe Ruocco 32esimo. Itm anche Nicchetto, Farrugio, Fiore, Salem Issam, Cirillo, Giannino Kart, Modena, Budakovic (che non se n’è perso uno anche nella versione itinerante) e tantissimi altri ancora!

Paylist main event IPO23:

PLAYER PREMIO

1 MATHIAS JORDI € 200.000

2 BARTOSZ PIESIEWICZ € 110.000

3 ANTOINE PROFIT € 76.000

4 AOURI BELGACEM € 57.000

5 LI ZHENGYE € 42.100

6 NICOLA D’ANSELMO € 30.300

7 MARIO STAUFFER € 21.500

8 SHERIF KASAMI € 17.100

9 FRANCESCA PACINI € 12.795

10 COSTANTINO MAROCCHELLA € 9.30

IPO San Marino, Delfo182 racconta il suo successo: ‘Ho fatto tanto poker ma che run’

IPO San Marino, Delfo182 racconta il suo successo: ‘Ho fatto tanto poker ma che run’

“Dopo due shottate online ho deciso di interrompere un lavoro part time che facevo per dedicarmi a tempo pieno al poker. Non mi capita spesso di giocare dal vivo ed ero al secondo IPO, ora sicuramente giocherò qualcosa in più ma il mio main game sono gli mtt online multi room. In ogni caso non ho ancora realizzato quello che è successo, forse me ne renderò conto tra qualche giorno”. Luca “Delfo182” Delfino ha commentato così il suo meraviglioso successo a IPO San Marino dove ha trionfato su 1.388 entries per una moneta di oltre 120mila euro (senza deal), togliendo il triplete dalle grinfie di un super Simone Speranza che, proprio contro di lui capitolava uscendo terzo.

Partiamo proprio dalla sfida con “Spera91”, come analizzi quel momento del torneo? “Mi sono reso conto che se contro Speranza non avessi hittato come mi è capitato nelle ultime mani non avrei mai avuto vita facile. Tuttavia penso che mi conoscesse molto bene e che avesse preso info su di me e forse non pensava che avrei giocato così senza guardare i premi”.
Però un po’ di strategia sul payout l’avete fatta: “Ho foldato un A7s su fold di Spera da bottone perché pensavo che gli altri si sarebbero schiantati prima di me. In tre ho proposto un deal in Icm ma Simone non ha voluto perché voleva qualcosa in più rispetto a quello che aveva e ha preferito giocare. Niente da dire, uno così se lo può permettere”, prosegue Delfo182.

In ogni caso trionfare su Speranza è stato qualcosa di importantissimo e di particolare: “Ripeto quando ho chiuso quel full con Q8 sono davvero comodo e in quella fase penso che Simone sia stato un po’ frustrato visto che non passavo e avevo sempre mano. Era imbattibile fino a quel momento e avrebbe meritato la vittoria e avrei festeggiato il suo successo. Ma ovviamente, meglio che sia andata a finire così”.
Torniamo al tuo late stage, com’è andata: “Penso di aver runnato veramente tanto post flop per tutto il torneo e me la sono giocata bene facendo tanto poker e anche diversi bluff. Non ho fatto tanti showdown, giusto 3 o 4 e ne ho perso solo uno ma contro uno short. Quindi è andato tutto perfettamente. Al final table, invece, sono stato praticamente card dead e penso di aver sbagliato pochissimo. Non mi sono piaciuto quando ho limpato A9s a quadri contro Spera, dovevo open shovare. Così come forse era meglio shovare coppia di 9 ma vedevo un po’ più in difficoltà Patti e pensavo che prima o poi sarebbe uscito prima lui”.
Ventisettenne di Camerata Picena (provincia di Ancona, ndr) gioca praticamente da quando la legge glielo consente: “Sì ho iniziato a 18 anni a giocare cash ma poi ho interrotto perché sono andato due anni all’estero. Poi mi è tornata la voglia di giocare mtt e ora lo faccio per lavoro su tutte le room che posso sul ‘punto it’.

Delfo182 col fratello che l’ha seguito dal rail

Live, quindi, giochi molto poco? “Sì era il secondo IPO dopo quello di agosto. Avevo deciso di fare un solo bullet e di provare il Day1 di sabato. Mi sono qualificato e sono tornato a casa per poi tornare e giocare fino alla fine. Di sicuro ora farò qualche evento importante. Mi piace più l’online ma live mi diverto molto di più anche se avrò dato l’idea di essere teso e concentrato. Invece quando parlavo era per prendere info”.
Ti rivedremo a Nova Gorica dal 12 al 17 marzo per difendere il titolo?
“Ancora non lo so ma penso proprio che dovrò difendere questo trofeo conquistato così duramente”, conclude Delfo182.

IPO San Marino, tre one million man in vetta! Kostakyov-Benetti-Carrà!

IPO San Marino, tre one million man in vetta! Kostakyov-Benetti-Carrà!

San Marino – Tre giocatori a 1 milione di chips alla seconda pausa di giornata al termine del quarto livello di gioco e 181 players ancora ai tavoli. Sono 120 i premi da distribuire con una prima moneta da 120mila euro e un minimi cash da 1.405 euro. La prize pool totale è di oltre 639mila euro e in vetta al momento ci sono tre players: incrementa la sua chip leading Kostantin Kostakyov e raggiunge 1 milione di gettoni ma crescono e lo raggiungono a loro volta Walter Benetti (nella foto) e Camillo Carrà! Poco dietro Giuseppe Moio sulle 900.000 chips che continua a crescere dopo essere partito al comando con 588.000 gettoni. 

Andiamo a vedere un po’ di stack dei notables partendo da Nico Angelini con 340.000 chips allo stesso tavolo di Alessandro Scermino che è sceso sensibilmente sulle 150.000 chips. Bene Marco Micci sulle 630.000 chips mentre Mattia Parenti rimane sempre sotto average sulle 200.000 così come Fabio Mangano a 210.000 gettoni. Ottimo stavo per Davide Calvaresi a 460.000 chips, Antonio Assonapoli Failla a 450.000 e Mirko Niro, al quale ha vinto un pot poco prima della pausa, a 390.000 gettoni. 

Rimane sempre deep Luca Maccatrozzo a 629.000 e c’è anche Simone Speranza a 400.000 allo stesso tavolo di Michele Guerrini, più short ma dentro: ben tre IPO sulla stessa orbita. Lì c’è anche un finalista IPO San Marino, Giampiero Mapelli sempre solidissimo on fire con 440.000. In gioco anche Fabio Gamba e Gianmario Gheza mentre perdiamo Marcello Miniucchi che era rimasto con 150.000 chips e ha mandato tutto con AK. Trova JJ e il board non lo aiuta e deve abbandonare il torneo. Rimane dentro, invece, Gas Triolo con mezzo milione di chips insieme a Tiziano Di Romualdo a quota 350.000. 

Al tavolo di Scermino abbiamo perso Lorenzo Valentini del team BetBull KJ vs KQ e oppo che trova una Q sul river e anche Giuseppe Rago. 

Stiamo giocando il livello 5.000/10.000 BA 10.000 con un average di 308.000 chips. Ci sono da giocare ancora 5 ore per altrettanti livelli.